Fine del lockdown

Si esce!

Questo prolungato periodo di quarantena, talvolta alienante e difficile, mi ha concesso però di avere a disposizione tempo prezioso da dedicare al processo creativo che sta alla base di tutti i gioielli Ossi di Seppia. Ho continuato a lavorare in laboratorio, anche se non sempre al passo con le nuove idee, incidendo gli stampi in osso di seppia e colando oro e argento.

space

Poi, come per tantissimi, anzi credo per tutti, uscire nuovamente dalle mura domestiche dopo il forzato isolamento, è stato qualcosa di davvero magico.
Quindi, come ho celebrato la fine del lockdown? Non facendo nulla di sconvolgente, volevo solo rivedere

il mare.

ore 10:00

Ho camminato a lungo e tanto, sono partito dalla spiaggia del Grand Hotel di Rimini, per fare poi una breve ma fondamentale sosta per l’immancabile piadina e sardoncini.

space

Ho proseguito verso il porto canale tra surfisti, pescatori, statue e scogli artificiali.

Fine del lockdown

Ovviamente ai miei occhi non potevano passare inosservati gli ossi di seppia che spuntavano come lame bianche dalla sabbia bagnata della battigia.
Ecco il piccolo tesoro della giornata.

Fine del lockdown

Fine del lockdown

È stato difficile anche non notare gente spiaggiata nelle posizioni più strane a godersi finalmente il sole e i suoni del mare.

ore 19.00, il sole inizia a calare

Dopo quasi 18km, accompagnati dal suono delle onde, le mie gambe erano piacevolmente stanche e la mia pelle leggermente più colorata. Finalmente.

Fine del lockdown

viva il MARE